Nicopi

Virus: Email falsa polizia

Posted on: 16 maggio 2007

Oggi o nei prossimi giorni potreste ricevere una strana email, apparentemente spedita da Prisco Mazzi, un inflessibile capitano della Polizia.

Nella email venite accusati di aver scaricato musica illegalmente e vi viene offerto un condono, a patto che firmiate il documento allegato. Il documento è contenuto in un file .Zip protetto da una password che vi viene comunicata nel testo della email. Il file compresso non contiene un documento, ma un file eseguibile che andrà ad installare un Trojan nel vostro PC.

In nessun caso dovete farvi prendere dal panico e aprire l’allegato, almeno che non vogliate essere infettati da Trojan-Downloader.Win32.Zlob.bqy. Nel caso in cui siate state infestati, niente paura! Tutti gli antivirus in commercio sono in grado di riconoscere il trojan e di debellarlo.

Questa falsa email sfrutta probabilmente il clamore suscitato dalle celebri raccomandate spedite per conto di Telecom Italia.

In rete troviamo già esperienze e raccomandazioni: Paolo Attivissimo ci fornisce alcuni consigli utili, mentre elle2 ha fatto una scansione dell’allegato infetto e ce ne fornisce il log.

Ecco il testo della email incriminata:

” Avviso
Sono capitano della polizia Prisco Mazzi. I rusultati dell’ultima verifica hanno rivelato che dal Suo computer sono stati visitati i siti che trasgrediscono i diritti d’autore e sono stati scaricati i file pirati nel formato mp3. Quindi Lei e un complice del reato e puo avere la responsabilita amministrativa.
Il suo numero nel nostro registro e 00098361420.
Non si puo essere errore, abbiamo confrontato l’ora dell’entrata al sito nel registro del server e l’ora del Suo collegamento al Suo provider. Come e l’unico fatto, puo sottrarsi alla punizione se si impegna a non visitare piu i siti illegali e non trasgredire i diritti d’autore.
Per questo per favore conservate l’archivio (avviso_98361420.zip parola d’accesso: 1605) allegato alla lettera al Suo computer, desarchiviatelo in una cartella e leggete l’accordo che si trova dentro.
La vostra parola d’accesso personale per l’archivio: 1605
E obbligatorio.
Grazie per la collaborazione”.


[Fonte: downloadblog.it]

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: